La storia dei Cantieri Baglietto inizia nel 1854 e la lunga e articolata produzione che ha caratterizzato la nautica italiana per più di un secolo ha lasciato tracce di una grande quantità di materiale storico: disegni, foto e modelli, alcuni dei quali risalgono ai tempi dei primi maestri d’ascia. Da qui è nato il desiderio e l’idea di realizzare una mostra sui Cantieri Baglietto per valorizzare l’eredità che essi lasciano.

L’idea è partita dall’Arch. Emanuela Baglietto figlia di Pietro Baglietto, uno degli ultimi proprietari assieme al cugino Giampiero dell’attività di famiglia.

Emanuela ha coinvolto due associazioni territoriali per sviluppare il progetto: l’Associazione Varagine di Varazze e l’Associazione Culturale Pegli Live di Genova Pegli; entrambe hanno collaborato alla realizzazione dell’idea: Varagine nella persona di Paolo Cerruti, mettendo a disposizione l’importante archivio fotografico dell’associazione e collaborando alla realizzazione dei filmati presenti in mostra; Pegli Live curando i contatti con gli enti locali e con le istituzioni.